Parte il progetto Bella Copia: una nuova opportunità per i giovani dai 16 ai 18 anni a Lecce

Favorire l’adozione di stili di vita e comportamenti ispirati ai principi di legalità, convivenza civile, rispetto dei diritti umani e dell’intercultura, con un riferimento diretto e costante ai valori e principi espressi dalla Costituzione; stimolare nelle nuove generazione il mindset imprenditoriale; sviluppare in loro competenze strategiche per la progettualità del proprio futuro. Sono questi gli obiettivi del progetto Bella Copia destinato agli studenti delle scuole Medie Superiori presenti sul territorio della città di Lecce e ai giovani di età compresa tra i 16 e i 18 anni esclusi dal mercato del lavoro regolare, con una particolare attenzione al target dei giovani immigrati.

Il percorso di apprendimento previsto dal progetto prevede un “pacchetto” di attività esperienziali e laboratoriali che hanno la finalità di promuovere i valori del lavoro e della legalità e, allo stesso tempo, di rendere i ragazzi maggiormente consapevoli del proprio progetto di sviluppo professionale. Seminari informativi, laboratori, attività di impresa simulata, incontri con testimoni del mondo delle imprese consentiranno di rafforzare gli skills degli studenti rispetto ad alcune ‘competenze chiave’: competenze digitali, creatività e innovazione, autoimprenditorialità, cooperazione. Gli istituti scolastici che hanno manifestato l’interesse a partecipare al progetto Bella Copia e che saranno coinvolti nel percorso  previsto e nella realizzazione delle attività sono L’Istituto professionale De Pace, l’Istituto Galilei-Costa, l’Istituto Deledda, l’Istituto tecnico economico Olivetti, il Liceo scientifico De Giorgi, e il Liceo Linguistico e Pedagogico Siciliani. L’iniziativa intende utilizzare un modello già sperimentato da Legacoop Puglia in altre città, attraverso attività laboratoriali e ludiche consente di conoscere e applicare i principi cooperativi della responsabilità, collaborazione, autoimprenditorialità e solidarietà, le regole del vivere civile, del funzionamento dello stato e delle istituzioni. Il progetto – che verrà realizzato nel corso del 2017 – è stato presentato in risposta all’Avviso Pubblico “Interventi di educazione nella legalità al lavoro sul territorio Pugliese” a valere sul Programma di Emersione Puglia 2011-2012.